Menta piperita
(Mentha piperita)


Menta Piperita Menta Piperita

FAMIGLIA: Laminaceae (Labiateae)
NOMI COMUNI: Erba diaoluna, puniol bon, menta da diavoloni.
LA DROGA: Le foglie e le sommità fiorite.
QUANDO SI RACCOGLIE: Le foglie si raccolgono quando hanno raggiunto le loro dimensioni ottimali, le sommità fiorite si ottengono in luglio - agosto recidendo la pianta 10 - 20 cm al di sotto dell'infiorescenza.
PROPRIETÀ: Dissetanti, rinfrescanti, digestive, antifermentative, antispasmodiche, leggermente analgesiche.
PRINCIPI ATTIVI: Olio essenziale (costituito specialmente da mentolo, mentone, mentofurano e terpeni ) sostanze amare e poche resine.


COME SI USA LA DROGA

Le proprietà della Menta piperita sono analoghe a quelle della menta acquatica; moderne ricerche hanno dimostrato che, oltre alla secrezione gastrica, la Menta ha anche la funzione di stimolare la secrezione biliare. Per uso esterno viene impiegata come antisettico delle vie aeree per purificarle e decongestionarle nel caso di raffreddori e sinusiti.

La blanda azione analgesica, antinevralgica, antipuriginosa sulle mucose e sulla cute è in relazione con il senso di freddo che deriva dalla sua azione sulle terminazioni nervose superficiali.

USO INTERNO

Le foglie o le sommità fiorite: Per favorire la digestione, sedare dolori e bloccare le fermentazioni intestinali.

Infuso ( tisana ): 1 - 2 grammi in 100 ml di acqua. Una tazzina o una tazza dopo i pasti.

Le foglie o le sommità fiorite: Per la nausea, il mal di testa, i dolori intestinali.

Tintura vinosa: 2 grammi in 100 ml di vino bianco (a macero per 8 giorni). Un bicchierino al mattino all'occorrenza.

Tintura: 20 grammi in 100 ml di alcool di 70° ( a macero per 8 giorni ). Uno - due cucchiaini in acqua zuccherata all'occorrenza.

USO ESTERNO

Le foglie o le sommità fiorite: Per pruriti, infiammazioni delle mucose delle vie aeree e della cute, per l'alito cattivo.

Infuso: 5 grammi in 100 ml di acqua. Fare sciacqui, gargarismi, lavaggi, applicare compresse imbevute di infuso sulle zone interessate. Inalare i vapori che si formano gettando le foglie a pizzichi nell' acqua bollente; chiudere gli occhi per non irritarli.

Le foglie o le sommità fiorite: Per dolori nevralgici e reumatici.

Tintura: 20 grammi in 100 ml di alcool di 70° ( a macero per 8 giorni ). Fare frizioni sulle zone dolenti (lontano dagli occhi e dalle mucose ).

USO COSMETICO

Gli infusi di menta hanno una funzione tonica leggermente astringente e rinfrescante sulle pelli irritabili. Bagni decongestionanti e rinfrescanti, validi dopo un'intensa giornata all'aria aperta, si ottengono con una o due manciate di droga infuse nell'acqua.